Considerando che...

Scritto da Carlitos Cruz
Categoria:

Ormai rientrato dalle ferie (praticamente dimenticate) e ben oltre il giro di boa annuale, mi chiedo: anche il prossimo anno come questo che volge al termine vedrà le tendenze, pronosticate da autorevoli riviste fashion, nuovamente disattese? Vedete, rileggendo alcuni articoli (senza alcuna polemica, intendiamoci, anche perché vista la mia folta barba sono evidentemente di parte)

La barba si fa da fabio's barber shop

 

dove si voleva un ritorno al viso ben rasato o, comunque, alla barba molto corta - in uno stile metropolitano anni '80/'90 - per il 2016 e guardando il panorama attuale (date un'occhiata a Facebook se volete conferme) non mi stupirebbe. Il mercato ha avuto una cosi forte espansione che oggi, a Milano, rischi di trovare piu barber shop che pizzerie. In giro si vedono uomini con barbe cosi lunghe da fare invidia a Rasputin e nella maggior parte dei casi, devo dire, veramente delle opere d’arte nel taglio e nella cura. C’è un attenzione da parte dell’uomo nei confronti della propria barba quasi maniacale: olio da barba, spazzola con pelo di cinghiale, shampoo e chi più ne ha più ne metta. Per tutto questo, pur apprezzando le opinioni dei guru della moda e dei fashion blogger, invito gli uomini (barbuti e non) a non farsi trascinare dalla moda e a fare ciò che li fa sentire bene. Per ciò che mi riguarda, credo che mi terrò la mia adorata Barba ancora per qualche anno e, proprio perché sono di parte, do un ultimo consiglio a tutti gli sbarbati: se non sei barbuto, PENSACI!